lunedì 8 dicembre 2014

[Recensione] - "Alice (Wonderland)" di Roberto Incagnoli

Se mi seguite ormai da un po' di tempo saprete che fra i miei cinque libri preferiti spicca "Alice in Wonderland" di Lewis Carroll, ecco perchè non appena ho visto questo titolo, Alice (Wonderland) di Roberto Incagnoli, nel catalogo della casa editrice Lettere Animate, ho subito pensato di volerlo leggere.
Non potevo fare una scelta più azzeccata, di conseguenza non posso che ringraziare la CE per avermi dato la possibilità di assaporare quest'opera illustrata dove l'animo umano si presenta in tutto il suo "decadere".

 E' la storia di Alice rivisitata in una chiave del tutto cruda con sfumature puramente gotiche, dove la brutalità della vita la fa da padrona sull'esistenza della protagonista tanto che, capitolo dopo capitolo, anche il lettore si sente angosciato e vive in prima persona il tutto.
Alcolismo, stupro, aborto, prostituzione, follia, anoressia e morte; sono questi i vari temi che si possono trovare all'interno delle sue pagine.
Lo stile è molto lineare e scorrevole nonché ricco di metafore che donano al testo una drammaticità ancora più intensa tanto che l'impatto finale, già piuttosto forte di suo, risulta ancora più crudo e toccante.

Una cosa che ho davvero molto apprezzato sono le varie illustrazioni in bianco e nero in totale stile alla Tim Burton, la cui presenza dona quel tocco in più all'interno della storia. Complimenti vivissimi a Fabrizio Lavezzi, artista delle varie tavole.

Davvero una storia che colpisce ed allo stesso tempo lascia davvero molto, una lettura altamente consigliata!


Il mio voto:

3 commenti:

  1. Risposte
    1. Te lo stra consiglio! merita davvero moltissimo ^^

      Elimina
  2. Grazie mille Valentina, per i complimenti e per l'articolo! Un abbraccio, Fabrizio.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...