martedì 4 giugno 2019

Il castello delle stelle di Alex Alice

Provate ad immaginare un mondo dove la "corsa allo spazio" sia avvenuta ben 100 anni prima dal periodo conosciuto. Inserite tutto questo all'interno di una storia che ricalca appieno lo stile alla Jules Verne unito alla bellezza e alla poesia delle storie create da Hayao Miyazaki. Il risultato è "Il castello delle stelle" di Alex Alice, un qualcosa di strepitoso, un viaggio fra le stelle dove bellissime tavole acquerellate prendono il lettore per mano e lo trascinano letteralmente fra i loro colori e le varie avventure che i nostri protagonisti si ritroveranno a vivere.


1869, l'esploratrice Claire Dulac parte per lo spazio alla ricerca della perfetta fonte di energia pulita e rinnovabile situata, secondo i suoi calcoli, in uno strato superiore all'atmosfera: l'etere. Ahimè non tutto andrà come previsto e giocandosi tutto, la missione fallirà e di lei verrà persa ogni traccia. Sarà suo figlio Séraphine, una volta entrato in possesso del diario della madre (unico reperto rimasto di lei), a continuare a coltivarne il sogno.
In un'Europa tinta di rosso dalla guerra Prussiana, dove intrighi, cospirazioni e colpi di stato la fanno da padroni, l'avventura del nostro protagonista prende il via ed assieme a suo padre, a Sophie e Hans (due fratellastri che conosceremo di tavola in tavola) e il Re Ludwig II, cugino della futura Imperatrice Sissi, partirà alla ricerca dell'etere ed alla scoperta di ciò che sin dall'alba dei tempi ha sempre catturato la curiosità umana: lo spazio.

Ad oggi possiamo trovare tradotti in italiano i primi due volumi dei quattro pubblicato. Due testi davvero bellissimi, una vera e propria gioia per gli occhi. Non ringrazierò mai abbastanza Oscar Vault per avermi dato la possibilità di leggerli e di essere qua oggi per parlarvene. Dire che ve li consiglio è riduttivo, soprattutto se voi alla lettura siete amanti di Jules Verne e di Miyazaki.
Ne ho parlato anche su Youtube nel caso abbiate voglia di sentirne qualcosa in più, con la speranza che vogliate compiere anche voi questo viaggio.


Alla prossima chiacchierata
Valentina



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...